closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

I comunisti filippini alleati di Duterte per la pace

Intervista. Luis Jalandoni e Coni Ledesma mediatori del National Democratic Front

Filippine, il presidente Duterte con Luis Jalandoni

Filippine, il presidente Duterte con Luis Jalandoni

Da quando ha assunto l'incarico, a giugno, il controverso presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte, ha tenuto fede alla sua fama di giustiziere, dando mano libera alla polizia nella «lotta al narcotraffico». L'Onu, vuole ora metterlo sotto inchiesta, ritenendolo responsabile della morte di 6.100 persone da quand'era sindaco (ha governato per oltre vent'anni l'importante città di Davao) a oggi. Lui ha risposto promettendo di «appiccare il fuoco all'Onu» e rivendicando la sovranità del suo paese. Giorni fa aveva annunciato di voler espellere le basi militari Usa, ieri ha ordinato di «chiudere tutte le società del gioco d'azzardo online perché molte hanno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.