closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

I cittadini francesi credono ai giudici, non al “perseguitato” Sarkozy

Sarkozy e Berlusconi quando erano alla guida dei rispettivi governi

Sarkozy e Berlusconi quando erano alla guida dei rispettivi governi

Una gudice rossa per Sarkò (Anna Maria Merlo, il manifesto 4 luglio). Il rosso per Sarkò è fumo negli occhi. In televisione, l’ex presidente francese dice a due giornalisti: i magistrati rossi sono tutti coalizzati contro di me; contro di me imbastiscono, con accanimento, processi su processi, mentre io sono del tutto innocente; puro come un giglio. Ve lo dico «guardandovi negli occhi»: sono un perseguitato dalla sinistra; la sinistra mi teme e mi attacca, violando tutte le regole dello Stato di diritto. Nulla di nuovo. Prosegue la «strategia della vittimizzazione» (P. Musso, "Le Sarkoberlusconisme"). L'indiziato si difende. Contrattacca, com'è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi