closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

I bei laghi della Sila, vuoti a perdere

Calabria. A rischio i bacini dell’Arvo e dell’Ampollino, visitati ogni anno da migliaia di turisti. La società A2A inizierà a metà settembre il progetto di manutenzione delle centrali idroelettriche che prevede lo svuotamento degli specchi d’acqua, con ripercussioni su tutto l’ ecosistema

Il lago Ampollino

Il lago Ampollino

Come in una processione laica ogni estate migliaia di cosentini e crotonesi, ma non solo, si riversano sui tornanti montuosi della Sila per una gita ai laghi Ampollino e Arvo. Forse quella in corso sarà l’ultima estate. Perché i due bacini fra qualche settimana saranno svuotati. Con effetti che hanno messo in allarme popolazioni e ambientalisti. Da Brescia fino in Sila La società elettrica A2A, con sede a Brescia e affari in Calabria e in mezza Italia, a metà settembre darà avvio a lavori di manutenzione dei laghi silani. Il progetto prevede la fluitazione del livello dei bacini idroelettrici e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi