closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Hyrule Warriors, l’era della calamità

Games. Su Nintendo Switch, un'avventura che tende a svincolarsi dalla pedissequa dimensione del «musou»

Nato e nominato con la serie Warriors di Tecmo, il «musou» è un genere riassuntivo, che sintetizza le regole e i modi del videogioco d’azione scarnificandole di sovrastrutture artistiche e filosofie, puntando all’essenziale: l’eliminazione perpetua di centinaia di nemici che può tuttavia assurgere a quell’astrazione primeva di uno Space Invaders e talvolta sembrare un esercizio di igiene, più che di guerra, l’atto di detergere uno spazio mappato da tutte quelle icone che lo macchiano, come quando con pazienza si eliminano le macchie di muffa dal trascurato muro dietro un mobile. Capita spesso, esperendo questo tedioso e ripetitivo, per questo addirittura...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi