closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Hun Sen in Myanmar rompe il fronte contro il golpe militare

Myanmar. Il premier cambogiano che presiede anche l’Asean incontra i militari Visita contestata con manifestazioni della popolazione birmana

Non è cominciata bene ieri la visita di due giorni in Myanmar del premier cambogiano Hun Sen, il cui Paese presiede da gennaio anche l’associazione regionale di dieci nazioni del Sudest asiatico (Asean) di cui entrambi i Paesi fanno parte. 273 organizzazione riunite nel General Strike Coordination Body lo hanno accusato di «trascurare la volontà del popolo birmano e la rivoluzione di primavera» e Amnesty International gli aveva chiesto di annullare il viaggio e «condurre l'Asean in un'azione forte per affrontare la terribile situazione dei diritti umani nel Paese». MA ASSAI PEGGIO delle messe in guardia, delle dichiarazioni e delle...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.