closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Hodgson, la setta alloggiata in un nido d’aquila

Storia dell'islam. Il grande storico americano, districandosi fra la dissimulazione degli sciiti e l’enfasi delle fonti esterne sulla eresia dei Nizariti, scrive nel 1955 un illuminante saggio: «L’ordine degli Assassini», ora da Adelphi

La presa del castello di Alamut, in  «Jami al-Tawarikh» («Storia universale») di Rashid al-Din, 1430-1434,  Bibliothèque Nationale de France

La presa del castello di Alamut, in «Jami al-Tawarikh» («Storia universale») di Rashid al-Din, 1430-1434, Bibliothèque Nationale de France

Pur essendo di gran lunga minoritaria all’interno dell’Islam e non paragonabile per dimensioni alla vastità del mondo sunnita, la corrente degli sciiti è particolarmente ricca di forme, varianti, scismi interni e vicende storiche che la rendono un ambito di studio estremamente interessante. Nonostante la vasta e sinistra nomea che lo circonda (o forse proprio perciò) il gruppo studiato da Marshall G. S. Hodgson nel suo L’ordine degli Assassini (che Adelphi traduce per la prima volta a cura di Svevo D’Onofrio, pp. 522, € 32,00) rimane uno dei più oscuri ed elusivi della galassia sciita, sul quale il volume si propone...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.