closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Ho visto Maradona

Archivio . dal manifesto del 3/7/1990, Soriano e Minà cenano con Maradona alla vigilia di Italia-Argentina (1-1, azzurri eliminati), semifinale di Italia ’90

Questi piedi che poggiano sullo stesso suolo dei miei sono i più co stosi e «virtuosi» del mondo. Indossano sandali con calzini bianchi e non sembra che abbiano niente di particolare, ma quando toccano la palla il mondo ferma la sua corsa. Sono tondi, piccoli, ben saldati a un paio di caviglie solide e graziose. Se si alza lo sguardo si scoprono gambe corte e sode, e più su dei fianchi che non sono da manichino, ma che si muovono come se fossero fatti di vimini. Più in alto c'è un torace ben tornito, non troppo muscoloso, sul quale Diego...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi