closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Higuain piega il Belgio, fine di una favola cool

Argentina avanti. L’Albiceleste batte 1-0 i "diavoli rossi" e torna tra le prime quattro del mondo. Di più, con l'infortunio di Neymar, la squadra di Messi è sempre più favorita

Leo Messi circondato dai difensori belgi

Leo Messi circondato dai difensori belgi

Messi non ha dovuto fare El Diego. O quantomeno provarci. La sua Argentina supera il Belgio e va in semifinale ventiquattro anni dopo l’ultima volta (a Italia ’90) con la forza dei suoi vari campioni e di qualche comprimario di l<CW-14>usso. Angel Di Maria – finché è in campo, poi fuori per infortunio – finalmente Gonzalo Higuain con il gol partita (1-0), poi Mascherano, Garay. Certo, poi c’è la «Pulce», che trasforma in oro tutte le palle che tocca, ispirato dagli dei del pallone, ma che fa in tempo a sbagliare un gol in contropiede a pochi istanti dal termine,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi