closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Hebron nella morsa

Israele/Territori occupati. Il governo Netanyahu, dopo l'agguato a Etzion e l'uccisione di due israeliani a Tel Aviv, azioni compiute da palestinesi di Hebron, ha varato misure punitive volte a colpire economicamente gli abitanti del sud della Cisgiordania.

Sulla superstrada che da Betlemme porta a Hebron l'autista del nostro taxi service in alcuni tratti tocca i 130. «Non intendo rischiare, i coloni sono arrabbiati dopo quanto è accaduto ieri (giovedì) e non voglio prendermi le loro pietre», ci dice con tono preoccupato riferendosi all'attacco armato che un palestinese di Beit Awwa, un villaggio a sud di Hebron, ha compiuto allo svincolo per gli insediamenti ebraici di Etzion uccidendo due ebrei, un colono e un giovane americano, Yaakov Don ed Ezra Schwartz, e un palestinese, Shadi Arafeh. In realtà, scrive qualche giornale, Arafeh non sarebbe morto per i colpi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi