closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Hanif Abdurraqib e la «casa» dell’identità nera

L'intervista. Parla l’autore di «Finché non ci ammazzano», una raccolta di interventi intorno alla musica edita da Black Coffee. «I testi del rap sono come finestre narrative aperte su vite trascurate. Ascoltarli equivale a fare un giro nelle viscere di una città. Anche gli storici lavorano così, immersi in ciò che narrano»

Un ritratto del poeta e critico musicale Hanif Abdurraqib tratto dalla sua pagina web: www.abdurraqib.com

Un ritratto del poeta e critico musicale Hanif Abdurraqib tratto dalla sua pagina web: www.abdurraqib.com

In una conferenza tenuta nel 1965 alla Cambridge University, e ripresa nel film I Am Not Your Negro (2016), James Baldwin spiegava come il racconto pubblico orchestrato dai dominanti, in questo caso i bianchi nella società americana, distrugga «il senso della realtà» dei neri impedendogli di riconoscere se stessi nell’identità del Paese in cui sono nati. «Non puoi crescere identificandoti con Gary Cooper che uccide gli indiani e poi scoprire che l’indiano sei tu», rifletteva il celebre scrittore e attivista nero scomparso in Francia alla fine degli anni Ottanta. Parole che mezzo secolo più tardi sembrano interrogare ancora l’esperienza quotidiana...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.