closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Hamdok lascia, il Sudan in mano solo ai militari golpisti

Africa. Il premier, estromesso dal colpo di stato del 25 ottobre e reintegrato il 21 novembre, ha realizzato di non poter esercitare in alcun modo il suo ruolo sotto il tallone dei generali. Per il paese si apre una fase di maggiore incertezza. La protesta popolare però non si ferma

Il premier sudanese dimissionario Abdalla Hamdok

Il premier sudanese dimissionario Abdalla Hamdok

Le dimissioni di Abdalla Hamdok sono state una sorpresa per tanti. Ma erano nell’aria da giorni. Da quando il premier, reintegrato a fine novembre nel suo incarico dai militari golpisti che lo scorso 25 ottobre lo avevano arrestato e rimosso, si è reso conto del fallimento della sua scelta di andare al compromesso con il generale Abdul Fattah al Burhan, l’uomo a capo del golpe. Hamdok non è riuscito a formare un nuovo governo e negli ultimi giorni, hanno riferito i media locali, non è più andato al suo ufficio. Il power-sharing, civili e militari assieme, cominciato nel 2019 con...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.