closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Hamas e il crollo dell’Islam politico

La crisi egiziana vista da Gaza. Centinaia di miliziani sarebbero già in Sinai

Il cessate il fuoco del novembre 2012, che pose fine a «Colonna di Difesa», sanguinosa offensiva militare israeliana contro Gaza , appare lontanissimo. Non è trascorso nemmeno un anno, ma sul piano politico la situazione è rovesciata. Allora, ad uscire vittorioso da un’operazione che si lasciò dietro quasi 200 vittime palestinesi, fu Hamas. Una vittoria derivante dal fondamentale ruolo da mediatore che assunse il deposto presidente Morsi, con la benedizione Usa. Oggi Hamas appare più debole. Braccio palestinese dei Fratelli Musulmani, è costretto ad assistere al crollo dell’Islam politico in Egitto e alla ripresa dei negoziati – seppur fragilissimi –...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi