closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

«Ha difeso i No Tav indagati, espelliamolo dal Pd»

Val di Susa. Il presidente della Comunità montana Sandro Plano ha definito sproporzionate le accuse

Mite e fermo. E mai sopra le righe. Sandro Plano non è tipo da toni accesi o roboanti comunicati. Contrario al Tav, cattolico del Pd, ex democristiano, ma senza quel realismo pilatesco che caratterizzava i politici della Balena bianca, è uno che non si è mai sottratto dal dire cose scomode, dal prendere una posizione. Bene, il Pd piemontese vuole che venga espulso dal partito. Motivo? Lunedì ha giudicato «sproporzionata» l’accusa di terrorismo nei confronti di dodici attivisti No Tav indagati dalla Procura di Torino e, per dirlo, ha convocato una conferenza stampa presso la sede della comunità montana Valle...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.