closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Guillaume Brac, i registi francesi contro la «sicurezza globale»

Intervista. Il filmmaker è fra i firmatari della lettera che contesta il divieto per legge di diffondere immagini della polizia. Il provvedimento voluto dal governo verrà votato nei prossimi giorni

La polizia carica una protesta a Marsiglia

La polizia carica una protesta a Marsiglia

Quello della violenza poliziesca in Francia è un problema antico. È da molti anni che diversi organismi che si occupano di diritti umani denunciano la violenza sistematica della polizia nelle periferie, dove all’abuso di potere si aggiunge il movente razzista. Secondo alcuni rilevamenti, la metà degli agenti simpatizza per partiti neofascisti. Negli ultimi due anni, il movimento dei Gilet Jaunes è stato represso con uso di armi da guerra, come i proiettili di gomma e le granate. Il bilancio di questa guerra, perpetrata contro la popolazione e diretta contro l’opposizione politica al governo, lascia senza fiato. Decine di persone hanno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi