closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Guerra globale al pensiero critico

Quella che sembra una crisi «politica» del nostro tempo in realtà ha i caratteri di una mutazione dei meccanismi stessi del pensiero

Mi sembra diventato improvvisamente evidente, anche se la crisi stava maturando da anni, che il mondo è in uno stato di guerra generalizzata (l’unico a dirlo apertis verbis è stato il vescovo di Roma, papa Francesco, sempre più solo, anche e soprattutto in quel Vaticano dove giustamente non ama stare). E che quasi tutti i mass media anziché aiutare a capire fomentano, come succede nei tempi di guerra, i peggiori istinti identitari. E che il ceto politico tutto, a partire da quello degli Stati uniti, ha perduto la bussola. Da noi, in più, la crisi di sistema è irreversibile: tre...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.