closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Guerra all’Is, Italia alla finestra

Assemblea Nato. Palazzo Chigi lancia l'input, i ministri raccolgono. Roberta Pinotti: "Non si è mai parlato dell'estensione alla Siria della nostra missione". E Paolo Gentiloni puntualizza: "Noi abbiamo già più di 5.000 militari impegnati all'estero. Siamo il principale paese europeo in Iraq".

Il ministro degli esteri Paolo Gentiloni

Il ministro degli esteri Paolo Gentiloni

Le guerre fanno perdere voti, la ministra della difesa Pinotti si adegua all'input di palazzo Chigi: “Non si è mai parlato dell'estensione alla Siria della nostra missione, perché la posizione italiana è molto chiara dall'inizio. Dove non c'è una chiarezza di percorso politico, non c'è nessun impegno dell'Italia nelle operazioni militari, ma diplomatico”. Flash illuminante da Palazzo Vecchio, nell'ultimo giorno dell'assemblea dei parlamentari della Nato, allargata ad altri dodici paesi che hanno le coste bagnate dal Mediterraneo, e i medio orientali sensibili alle avances dell'alleanza atlantica. Si dovrebbe parlare di terrorismo e della strategie d'azione per combatterlo. Ma la decisione...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.