closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Guardia costiera libica spara a pescatori italiani

Mediterraneo. I colpi partiti da una motovedetta regalata dall’Italia. Ferito il comandante dell’Aliseo. Intervento della fregata della marina militare Libeccio

La prua del motopesca Aliseo

La prua del motopesca Aliseo

La cosiddetta «guardia costiera» libica ha aperto il fuoco ieri pomeriggio contro alcuni pescatori italiani. Tre le imbarcazioni sotto tiro: Artemide, Nuovo Cosimo e Aliseo. Il comandante di quest’ultima, Giuseppe Giacalone, è rimasto ferito a un braccio e alla testa. L’episodio si è svolto in acque internazionali, a circa 35 miglia nautiche da Misurata, nei pressi della zona in cui si pesca il famoso «gambero rosso» e su cui esiste una lunga contesa sin dai tempi di Gheddafi. A SOSTEGNO DEI PESCHERECCI si è precipitata la fregata Libeccio della marina militare italiana. «L’intervento si è reso necessario per la presenza...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi