closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Grenfell, l’abisso tra destra e working class

Gran Bretagna. Londra manifesta contro Theresa May, incapace di ammettere le responsabilità politiche della strage e dei tagli agli alloggi popolari. Nel 2014 il ministro Lewis si rifiutò di obbligare i costruttori a installare sistemi anti-incendio

Manifestanti protestano alla Kensington Hall, Londra, dopo il rogo della Grenfell Tower

Manifestanti protestano alla Kensington Hall, Londra, dopo il rogo della Grenfell Tower

Il lugubre ossario che è Grenfell Tower si tiene strette le sue vittime, non concede ancora il lutto ai loro cari. Finora le morti accertate ufficialmente nello spaventoso rogo di mercoledì notte sono trenta. Sono stati recuperati sedici corpi, la polizia parla di 58 persone che mancano all’appello e che sono probabilmente ancora nell’edificio, la cui stabilità precaria aveva indotto a sospendere temporaneamente le ricerche. Per la stessa ragione ieri è stata chiusa la vicina stazione della metro di Latimer Road: si teme che detriti del rogo possano cadere sui binari. Ci vorranno settimane, forse mesi per completare i macabri...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.