closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Greenpeace: «Così Renzi ha fermato le rinnovabili»

Il rapporto. Crollano investimenti e nuovi impianti mentre il governo incentiva i combustibili fossili

Manifestazione in spiaggia degli attivisti di Greenpeace

Manifestazione in spiaggia degli attivisti di Greenpeace

Un’Italia 100% rinnovabile: è l’obiettivo che si pongono gli ambientalisti oggi. Tra loro Greenpeace: ma il nostro governo sembra non collaborare. L’ultima polemica due settimane fa, quando il premier Matteo Renzi, durante un summit con i vertici di Eni, Enel e Terna ha annunciato nuovi investimenti sul settore, pari a 450 milioni di euro l’anno. «È una cifra davvero bassa - ha commentato l’associazione - e pare invece essere inesorabilmente “evaporato” uno degli annunci fatti da Renzi durante la campagna per il referendum trivelle, ovvero il raggiungimento del 50% di elettricità da fonti rinnovabili entro fine legislatura». L’Italia non riesce...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.