closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Grecia-Ue: insulti, a poche ore dal baratro

Rischio Grexit. A mezzanotte la scadenza del rimborso di 1,6 miliardi all'Fmi. Juncker: Tsipras "mente". Tsipras: Juncker "non è sincero". Pressioni Usa per riprendere il negoziato. Ma per Bruxelles è "no way" prima del referendum, che per la Ue (e Berlino) è una scelta sull'euro. Hollande cerca la mediazione. I timori di un contagio e le rassicurazioni delle varie capitali

Jean-Claude Juncker

Jean-Claude Juncker

Mancano poche ore alla scadenza ultima, il rimborso di 1,6 miliardi all’Fmi che salvo un colpo di scena improbabile non sarà onorato. Non sarà il default immediato ma l’inizio di una procedura che, se nulla cambia, avrà inevitabilmente questa destinazione finale. Ma gli europei hanno passato la giornata a insultarsi e a scaricarsi reciprocamente le responsabilità dello stallo. Ha cominciato Jean-Claude Juncker, che si è detto “tradito” dal governo greco, che ha “spezzato lo slancio del compromesso in modo unilaterale” organizzando il referendum di domenica. Il presidente della Commissione ha chiuso l’apertura ventilata in mattinata dal commissario Pierre Moscovici, per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.