closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Grecia, le idee confuse di Berlino e Washington

Grecia. L’impazzimento forse neppure conscio, e quindi pericolosissimo, di questi gruppi dirigenti europei è tutto racchiuso nelle parole di Dijsselbloem: «Dobbiamo salvaguardare la stabilità dell’eurozona». Come pensa di salvaguardare la stabilità europea? Precipitando Grecia e Europa nel caos di quelle acque inesplorate che Draghi inascoltato ha evocato tempo fa? Se c’è qualcosa che minaccia la stabilità è il default greco.

Siamo al 27 luglio 1914? Cioè, alla vigilia di un passo che ci getterebbe in una nuova catastrofe europea e non solo, come allora? I segnali che giungono da Bruxelles sono poco rassicuranti. Non tanto e non solo per le parole da rottura definitiva. Bensì per l’altalena che le ha precedute. Solo lunedì scorso la riunione dell’Eurogruppo si era chiusa con un quasi-accordo, che tutti davano per sicuro a fine settimana. Invece, il giorno dopo, il testo che il giorno prima era non-inaccettabile, diventò da rigettare senza riserve. Inoltre, una lettura attenta del testo «corretto» dalle «istituzioni» mostra che le...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.