closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Grecia e Turchia, dialogo di facciata: è corsa al riarmo

Mar Egeo. Lunedì a Istanbul riunione "cordiale" ma nessun passo avanti: il negoziato è obbligato dalle pressioni di Stati Uniti e Unione Europea. Ma Ankara e Atene preferiscono mostrare i muscoli

La nave da ricerca turca Oruc Reis lascia le coste di Antalya

La nave da ricerca turca Oruc Reis lascia le coste di Antalya

Lunedì si sono incontrate a Istanbul le delegazioni di Grecia e Turchia. La riunione si è svolta in un clima cordiale, recitano i comunicati ufficiali, ma le posizioni delle parti sono rimaste distanti. Nonostante il ritorno al tavolo negoziale sulla delimitazione delle zone marittime di competenza (che si trascina dal 1973), Atene ha fatto sapere che qualsiasi soluzione dovrà rispettare il diritto internazionale, mentre il presidente turco ha ribadito di non accettare una suddivisione delle acquee territoriali che gli impedisca di sfruttare i giacimenti di gas del Mediterraneo orientale. Del resto, era dal marzo del 2016 che Grecia e Turchia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi