closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Grazia, passione e illusione, Alida Valli

L'anniversario. Omaggio all'attrice ricordata con otto titoli indimenticabili

Celebrare i centenari della nascita di grandi artisti non è mai cosa semplice, soprattutto se dietro al nome in sé si celava anche una grande umanità. Alida Valli (31 maggio 1921 – 22 aprile 2006) oltre che un’interprete di talento, era soprattutto una donna ricca di umiltà: ironica e autoironica, allergica alle etichette («non sono una diva!»), riservatissima per quanto riguardava il privato («un attore lo si giudica da quello che fa e, nella vita, meno lo si vede e meglio è»), sfuggì repentinamente a un sistema che nel tempo aveva cominciato sempre più a metterla da parte come corpo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi