closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Grandi navi a Venezia, un passo avanti ma la direzione è incerta

Venezia. Dal primo agosto le navi di oltre 25 mila tonnellate di stazza e con altre caratteristiche di alto impatto dovranno andare altrove fino a quando non saranno pronti approdi provvisori a Marghera

Il decreto governativo sulle «grandi navi» a Venezia del 13 luglio rappresenta un passo avanti ma non è ancora chiaro in quale direzione. Ci si smuove da una situazione bloccata al 2012, al decreto Clini - Passera che stabiliva il divieto di transito per il Canale e il Bacino di San Marco e il Canale della Giudecca (ora dichiarati «monumento nazionale») per le navi di stazza superiore a 40 mila tonnellate, salvo rinviarne gli effetti a dopo l’individuazione di vie e approdi alternativi. In questi nove anni i sostenitori della permanenza delle grandi navi in laguna (compagnie e imprese del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.