closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Gramsci, lo strumento dell’egemonia

SALONE DEL LIBRO DI TORINO. «Gramsci per la scuola», di Giuseppe Benedetti e Donatella Coccoli. Oggi alle 14.30 presso lo Spazio Autori con Marco Revelli che ha prefato il volume

Street-art Bologna

Street-art Bologna

Il titolo di un libro è, il più delle volte, indicativo del contenuto del lavoro stesso. Se ci si trova, quindi, davanti ad un lavoro intitolato Gramsci per la scuola. Conoscere è vivere, di Giuseppe Benedetti e Donatella Coccoli (L’Asino d’oro, pp. 300, euro 18), si dovrebbe essere predisposti alla lettura di un testo che affronti il problema della mancata conoscenza di Gramsci nelle scuole italiane. Chiusa l’ultima pagina, ripercorso l’indice, arrivati al punto di tirare le somme, si nota che su dieci capitoli soltanto quelli fra il sesto e il nono sono dedicati al rapporto fra Gramsci e la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi