closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

#grabyourwallet, il boicottaggio di The Donald

Ai confini della realtà. Il movimento che aiuta i consumatori a evitare le aziende compromesse con Trump

Nell’inestricabile giungla di conflitti d’interesse che la famiglia Trump ha portato con sé alla Casa bianca, la questione del «brand» è una della più ovvie. Dalle photo op quasi quotidiane (un giorno ogni tre) del presidente che mangia, gioca a golf o incontra diplomatici di tutto il mondo nelle sue svariate proprietà, alle centinaia di migliaia di dollari dei contribuenti spesi per la security che deve accompagnare le trasferte commerciali dei suoi figli, alle decine di licenze recentemente accordate dalla Cina al marchio Trump, all’Instagram di Ivanka (da qualche giorno anche lei impiegata dal governo federale), i Trump non fanno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi