closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Governo Sánchez al palo, rottura con Podemos

Spagna. I socialisti insistono con il monocolore e l’appoggio esterno, ma i viola chiedono un terzo dei ministri

L’incontro tra Pedro Sánchez e  Pablo Iglesias

L’incontro tra Pedro Sánchez e Pablo Iglesias

La situazione politica spagnola sta precipitando. Contrariamente a tutte le aspettative, Pedro Sánchez non è ancora stato votato presidente del governo e, con tutta probabilità, non lo sarà ancora per molto tempo. La presidente della Camera, la socialista Meritxell Batet, ha già fissato la sessione di investitura del presidente del governo per il 22 e il 23 luglio, a quasi 3 mesi dalle elezioni. In prima votazione, il giorno 23, Sánchez avrebbe bisogno della maggioranza assoluta dei 350 deputati (176 voti); 48 ore dopo, il 25, si ripete, e in quel momento al candidato basterebbe la maggioranza semplice (più probabile)....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.