closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

Gorizia benedice finalmente Campenaerts

Contagiro. Qualche sussulto ce lo regala la partenza della corsa: caduta di massa dopo pochi metri. Ci rimette più di tutti Buchman, sesto della generale. La giuria decide per la neutralizzazione, tra l’incazzatura dei corridori già in fuga

Giro d'Italia 2021 - edizione 104 - Tappa 15 - Da Grado a Gorizia

Giro d'Italia 2021 - edizione 104 - Tappa 15 - Da Grado a Gorizia

“O Gorizia tu sei maledetta/ per ogni cuore che sente coscienza/ dolorosa ci fu la partenza/ e il ritorno per molti non fu”. Così cantavano gli anarchici la mesta marcia dei fanti mandati al macello nella prima guerra mondiale. O Gorizia tu sei maledetta fu riproposta dal Nuovo canzoniere italiano al festival di Spoleto del ’64. Il racconto che ne ha fatto Giovanna Marini oggi fa un po’ ridere, ma dà l’idea del clima: “Michele Straniero cantò una strofa di 'Gorizia' che diceva: 'Traditori signori ufficiali / voi la guerra l'avete voluta / scannatori di carne venduta / questa guerra...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi