closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Gli zapatisti si candidano alla presidenza

Messico. Un'indigena rappresenterà l'Ezln nel 2018

Zapatista con murale

Zapatista con murale

Gli zapatisti in parlamento? Non è ancora cosa fatta, ma alle presidenziali messicane del 2018 potrebbe esserci una candidata indigena indipendente, indicata dall’Esercito Zapatista de Liberación Nacional (Ezln) e dal Congreso Nacional Indígena (Cni). La proposta è in marcia. In un comunicato congiunto, redatto dopo l’incontro effettuato a San Cristóbal de las Casas (Chiapas) dal 10 al 13 ottobre, le due organizzazioni si dichiarano «in assemblea permanente» per consultare ogni loro territorio e nominare «un consiglio di governo indigeno», da cui ottenere il nome di una candidata indipendente, che partecipi alla contesa elettorale a nome del Cni e dell’Ezln. «E’...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi