closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Gli Usa bombardano base aerea di Assad

Siria. Trump prepara l’intervento con il Pentagono. La Russia all’Onu: inchiesta neutrale sui raid a Idlib. Damasco nega l'uso del gas, le opposizioni si sentono più forti e muovono nuove accuse al governo

Profughi siriani in fuga da Raqqa,

Profughi siriani in fuga da Raqqa, "capitale" dello Stato Islamico

Aggiornamento delle ore 9 Alle 20.30 circa (le 2.30 in Italia) La Casa bianca ha ordinato un attacco contro la Siria. Almeno 59 missili Tomahawk sono stati lanciati da due navi da guerra nel Mediterraneo (la Port e la Ross) contro la base militare governativa a Al Shayrat, da cui sarebbero partiti gli aerei carichi di armi chimiche lanciate sulla cittadina di Khan Sheikhun nei pressi di Idlib. Il bombardamento è durato 4 minuti. Il presidente Donald Trump lo ha annunciato in diretta tv circondati dai suoi più fedeli consiglieri, tra cui Steve Bannon e Reince Priebus, oltre alla figlia Ivanka Trump. “E' nell'interesse...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.