closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Gli studenti rispolverano l’icona Allende

Diplò di settembre. Nel 2011, le proteste contro il neoliberismo hanno messo fine alla lunga rimozione sull'11 settembre 1973. Un articolo della giovane dirigente comunista, in edicola il 17 con il quotidiano

Per decenni, le forze progressiste cilene hanno trattato la figura di Salvador Allende come un’icona. Si sottolineavano le sue qualità personali e umane; si lodava il suo atteggiamento eroico al momento del colpo di stato dell’11 settembre 1973: non era forse morto con le armi in pugno? Ma una tale celebrazione veniva impiegata generalmente per sottacere le ambizioni - e i risultati- del suo governo di Unidad popular (Up), una coalizione che andava dai comunisti ai socialdemocratici. Le manifestazioni studentesche del 2011, le più importanti dal ritorno della democrazia nel 1990, e l’emergere di nuovi movimenti sociali (sindacali, ecologisti, ecc)...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.