closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Gli stregoni dello stile dominante

Nuove edizioni di «Prismi» di Adorno e «Masscult e Midcult» di MacDonald. La cultura ridotta a entertainment è il corollario della perdita di autonomia degli intellettuali. Il feticismo della qualità è il mantra di una industria sempre più rilevante nell’economia contemporanea.

Magdalena Abakanowicz, «Crowd and Individual»

Magdalena Abakanowicz, «Crowd and Individual»

Le ristampe di libri hanno il pregio di costringere a fare i conti con il tempo che scorre e con le trasformazioni che sono nel frattempo intervenute nella realtà che quei testi volevano fissare con la parola. La ristampa mette tuttavia in moto il gioco di società per attestare l’attualità o inattualità di un saggio. Gioco che però non funziona con due libri da poco tornati nelle librerie. Il primo è Masscult e Midcult di Dwight MacDonald riproposto dalla casa editrice Piano B (pp. 141, euro 14). Il secondo è Prismi di Theodor W. Adorno, una raccolta di saggi del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi