closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Reportage

Gli schiavi bulgari delle griffe

Inchiesta. Nella regione di Petrich salari da fame nell’industria tessile: 129 euro al mese. A Batman, in Turchia, donne kurde e siriane al lavoro dalle 9 alle 24. La denuncia di Clean Clothes: aziende che producono per Adidas, H&M, Hugo Boss e Zara

«Ieri sera mi ha chiamato il mio capo per dirmi che c’era un ordine urgente da finire per Zara. Ho lavorato dalle 7 alle 10 di sera per la stessa tariffa dell’orario diurno e ho ricevuto 0,50-0,60 euro all’ora. Non ho un contratto di lavoro e non mi versano i contributi». «Produciamo per marchi famosi come Zara, Levi’s e H&M. Il nostro capo ci dice continuamente che siamo un’azienda europea che opera secondo gli standard europei e i livelli europei di retribuzione. Come sono cinici! Non voglio rischiare la mia già bassa paga e finire in mezzo a una strada....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.