closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Gli islamisti conquistano le frontiere con Siria e Giordania

Iraq. Kerry vola a Baghdad e annuncia un nuovo governo entro la prossima settimana. Ma la divisione tra sciiti e sunniti si allarga

Il segretario di Stato Usa John Kerry

Il segretario di Stato Usa John Kerry

Califfato o meno, i miliziani jihadisti hanno varcato la frontiera. La presa di città chiave al confine e della comunità irachena di Al Qaim, a pochi chilometri dal territorio siriano, segna una svolta: ieri i villaggi siriani di Maalal e Eksar, provincia di Aleppo, hanno assistito al passaggio dei qaedisti a bordo di veicoli militari Humvees, jeep americane in dotazione all’esercito iracheno. Il Siil ha razziato basi dell’esercito e caserme della polizia, raccogliendo ingenti quantità di armamenti. Ora sono in Siria, trasportati con poche difficoltà dal confine ormai controllato dai miliziani dopo la fuga delle truppe. Gli islamisti godono di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi