closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Gli insidiosi conflitti che il linguaggio traveste

Narrativa italiana. «Quando tornerò» di Marco Balzano per Einaudi. L’autore solleva il velo di omertà e false narrazioni che copre il destino delle badanti

«The Gust of Wind» di Leon Spilliaert

«The Gust of Wind» di Leon Spilliaert

Lo spazio e il tempo, si sa, separano; e il lavoro di cucitura è lento; il filo non è mai chiaramente visibile quando entra nella trama. La letteratura, invece, sembra ancora desiderare e riuscire a svolgere questo compito. Così ha fatto Marco Balzano nel suo ultimo romanzo, Quando tornerò (Einaudi, pp. 201, euro 18,50), affidando la storia a una totale trasparenza. Sono tre le voci che il lettore potrà guardare con occhio nitido mentre ciascuna, una dopo l’altra, cuce la sua parte di verità. PRIMA QUELLA DI UN RAGAZZO, inquieto e dolente per la partenza improvvisa della madre andata a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi