closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Gli antibiotici beffati da batteri

Intervista. L’Oms: nel 2050 dieci milioni di morti per la resistenza ai farmaci. Fabrizio Agnoletti, direttore del Dipartimento di patologia animale all’Istituto zooprofilattico delle Venezie, accusa gli allevamenti: lì nascono i batteri

Durante la recente Giornata europea degli antibiotici, è stato lanciato un messaggio preoccupante: la resistenza agli antibiotici rappresenta una delle minacce più temibili per la salute pubblica. E i dati lo confermano. Nel 2050, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, ci saranno dieci milioni di morti nel mondo, soprattutto in Africa, a causa della resistenza agli antibiotici. Nella sola Unione europea ogni anno i decessi sono circa 30 mila. Numeri preoccupanti dovuti all’aumento delle infezioni da batteri che gli antibiotici non riescono più a curare. Quali sono le cause di questo fenomeno? Secondo gli esperti vanno ricercate nell’utilizzo massiccio di questi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.