closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Gli anni della Resistenza romana in jazz

Note sparse. «Storytellers», l'album d'esordio del sassofonista Simone Alessandrini nasce da racconti e personaggi reali che il jazzista - agendo tra mito e leggenda - celebra in modo convincente

Simone Alessandrini

Simone Alessandrini

Esiste una storia basata sulla testimonianza orale che dà voce alle classi «subalterne»; ne è «maestro» Alessandro Portelli, considerato tra i fondatori di quella «storia orale» che ha i suoi riflessi anche nella musica d’oggi. L’album d’esordio del sassofonista trentaquattrenne Simone Alessandrini nasce da racconti e personaggi reali che il jazzista romano – agendo tra mito, realtà, leggenda e invenzione sonora – celebra in un album maturo, essenziale, fabulatorio. Cresciuto tra Frank Zappa, rock progressive ed Ornette Coleman, diplomato al conservatorio di Latina, nato a Roma e cresciuto a San Felice Circeo, Alessandrini ha una passione per i concept-album concretizzata...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi