closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Gli amici Leali. Duetti tra Napoli, pop e blues

Musica. Dal 21 ottobre il nuovo album dell'artista bresciano, canzoni a due voci interpretate con l'aiuto di colleghi come Mina, Ranieri, Baglioni, De Gregori

Fausto Leali

Fausto Leali

Il timbro è sempre quello come l’emissione vocale, potente. Ugola inossidabile si direbbe. «Beh, se non fosse così - spiega Fausto Leali, classe 1944 - avrei tirato i remi in barca da molto tempo». E invece programma concerti, tour e un’ipotesi sanremese: «Il pezzo c’è, è forte, ma le variabili sono tante...» e torna anche a incidere un disco sette anni dopo l’ultimo album in studio. Non solo Leali - in uscita domani per i tipi della Carosello (distribuzione Universal) - è il suo primo di duetti. «Sì, ma ho voluto evitare i cliché del genere. Me l’ha suggerito Mina...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi