closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

«Gli alberi non salvano dal disastro»

Intervista. Carlin Petrini sulle poche azioni e i tanti bla bla bla dei governi per contrastare l’emergenza climatica: «Mille miliardi di piante in più sono una cosa positiva, ma ormai siamo in una situazione di default»

Il giudizio di Carlin Petrini sulle azioni dei governi per contrastare il cambiamento climatico e gli effetti del riscaldamento globale è laconico: «Non è più tempo di affermazioni di principio». Fino al 12 novembre è in corso a Glasgow il vertice Onu sul clima, la Cop26, e Petrini - gastronomo e fondatore di Slow Food e dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo - è critico circa il possibile successo dell’appuntamento: «Manca una coscienza internazionale condivisa. Siamo arrivati alle ventiseiesima conferenza delle parti, ma che cosa hanno tirato fuori? Non so se dobbiamo davvero arrivare al limite del baratro per poi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.