closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Gkn riprova a licenziare. Senza avere progetti alternativi

Delocalizzazioni. La multinazionale annuncia l'avvio di una nuova procedura di licenziamento collettivo, ammettendo al tempo stesso di essere ancora al palo sull'iter di reindustralizzazione. Operai sempre in trincea, i sindaci al loro fianco, la sinistra fiorentina di alternativa è netta: "Gkn ricatta i lavoratori e offende la città, con il beneplacito del governo Draghi".

Le tute blu Gkn in corteo

Le tute blu Gkn in corteo

Ci risiamo. “Arrivata raccomandata. Gkn si prepara a riaprire la procedura di licenziamento. Decretate ora. Ancora una volta presi in giro”. Il secco post del Collettivo di Fabbrica dello stabilimento di semiassi di Campi Bisenzio riapre il caso simbolo delle multinazionali che chiudono le fabbriche per delocalizzare le produzioni. Nella raccomandata, datata 26 novembre e ricevuta ieri dagli operai, l'azienda scrive che dopo aver ritardato “l'avvio della procedura di licenziamento collettivo fino alla fine di novembre”, ora è costretta “a iniziare la procedura legale alla fine di questo mese”. Gkn Driveline Firenze nella lettera aggiunge: “Continueremo diligentemente la discussione con...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.