closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Giustizia, per mediare i tecnici seguiranno i politici

Riforma del processo penale. La commissione di saggi insediata dalla ministra Cartabia aspetterà gli emendamenti al disegno di legge Bonafede prima di proporre le sue soluzioni. E sul nodo più difficile da sciogliere il Pd indica la via della prescrizione processuale

Marta Cartabia

Marta Cartabia

Altro che «ammainare le bandierine», come ha invitato a fare la ministra Marta Cartabia nella sua intervista del 25 aprile alla Stampa, dove in puro stile Draghi "last call" ha avvertito i partiti della maggioranza che se salta la riforma della giustizia «molto semplicemente non avremo i fondi europei». Quando mancano solo 48 ore al tornante decisivo nella riforma del processo penale, il deposito degli emendamenti al testo base che è ancora quello del ministro grillino Bonafede, i gruppi parlamentari alzano e sventolano tutti i vessilli che hanno a disposizione. Prescrizione, durata dei processi, riti alternativi: le previsioni danno una...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi