closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Giù la crescita, su il deficit. Il Def spera nell’Europa

Manovra. Padoan ha limato i numeri, oggi il varo. Poi l’esame di Bruxelles

Il ministro dell'Economia Padoan

Il ministro dell'Economia Padoan

La ripresa «a passo moderato e stabile» - così ieri il presidente della Bce Mario Draghi l’ha definita all’Europarlamento - costringerà oggi il governo Renzi a fissarla allo 0,8-0,9% sul Pil, anche se il ministro dell’economia Padoan si è detto «fiducioso» di raggiungere l’1%. Il ballo del decimale a cui più del solito si è dedicato l’esecutivo nelle ultime settimane potrebbe terminare oggi quando il consiglio dei ministri dovrebbe - il condizionale è d’obbligo – aggiornare la nota del Documento di economia e finanza. In soli sei mesi il governo ha sbagliato le previsioni: la crescita doveva essere all’1,2% ed...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi