closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Giovedì a Milano, le donne raccontano le nuove maternità

Famiglie arcobaleno. Un incontro pubblico per abbattere l’assunto ideologico che rifiuta di considerare la procreazione e la genitorialità come due momenti separati e scindibili nella biografia di ogni persona. Un'imposizione che ha portato a cancellare qualsiasi storia che smentisse questa visione

Poco più di due anni fa il parlamento italiano approvava la legge sulle unioni civili monca della tutele per i figli di lesbiche e gay, una menomazione ottenuta dalle destre e dal fronte cattolico grazie a una pressante campagna d’opinione volta a spaventare i cittadini. Riconoscendo i figli delle coppie omosessuali - si disse - aprirete all’utero in affitto, ai bambini fabbricati e comprati. Quanto quella campagna fosse falsa e menzognera i lettori del manifesto lo sanno e non vale spenderci troppe parole: la gestazione per altri non riguarda solo le coppie omosessuali, la mancata tutela colpì soprattutto figli di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.