closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Giovani industriali all’attacco contro l’articolo 18 nel pubblico impiego

Diritti. Il giorno dopo la sentenza della sentenza della Cassazione di escludere gli statali dagli effetti dell’abolizione dell’articolo 18 sui licenziamenti, l’attacco alle norme costituzionali sul lavoro pubblico dei giovani industriali. Ma il ministro della P.A. Madia è contrario. Renzi: «La cancellazione dell’art. 18 ha creato 450 mila posti di lavoro». Ma la storia è diversa

Marco Gay, presidente dei giovani industriali

Marco Gay, presidente dei giovani industriali

All’attacco per eliminare l’articolo 18 per i dipendenti pubblici. In tempi di riforme costituzionali, uno più uno meno, che conta. Se Renzi ne vuole cambiare 47 in un colpo, che vuoi che sia cambiare l’articolo 3 e il 97 sui pubblici uffici, l’imparzialità della pubblica amministrazione? E poi, lo statale presunto fannullone è sempre un obiettivo facile da colpire. Un pungiball. Non reagisce, incassa. «Via l'articolo 18. Via il sistema pensionistico retributivo. Via la Pa che secreta gli atti. Via i vitalizi ai parlamentari. Via una scuola che non si alterna con il lavoro ma con gli scioperi. Via un...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.