closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Giovane e «trumpista» ma per gli Usa è una spia russa

American Psycho. La storia di Maria Butina

Mentre a Helsinki Trump abbracciava le teorie di Putin sul Russiagate, in America veniva arrestata una 29enne russa, Maria Butina, accusata di agire segretamente per conto di Mosca come agente non registrato, e di essersi infiltrata in organizzazioni che influenzano la politica americana al fine di «perseguire l’interesse della Federazione Russa». Di recente le è stata negata la libertà su cauzione. BUTINA, ENTRATA NEGLI USA come studentessa per frequentare l’università a Washington, sembra avere tre grandi passioni: possedere un’arma, la presidenza Trump e le migliori relazioni tra Usa e Russia. Su tutti i suoi account social ha pubblicato fotografie dei...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.