closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Giornalisti e politici sorvegliati: Trump fa ancora scandalo

Stati uniti. Secondo le ultime rivelazioni, lo staff dell'ex presidente aveva fatto pressioni sul numero 2 del Dipartimento di Giustizia prima che assumesse il ruolo di procuratore generale ad interim. Ma prima il Dipartimento aveva segretamente ottenuto le comunicazioni private di giornalisti ritenuti ostili e di oppositori politici al Congresso

Donald Trump all'epoca della presidenza

Donald Trump all'epoca della presidenza

Lo scandalo che riguarda il ministero di giustizia di Trump continua a crescere e a occupare le prime pagine dei principali quotidiani Usa, tutti direttamente coinvolti. L’ultima notizia: lo staff di Trump aveva mandato delle e-mail a Jeffrey Rosen, il numero 2 del Dipartimento di Giustizia, almeno 10 giorni prima che Rosen assumesse il ruolo di procuratore generale ad interim, chiedendogli di accettare le affermazioni di The Donald sulla frode elettorale nelle elezioni del 2020. La prima rivelazione risale a qualche settimana fa, quando è stato reso pubblico che il Dipartimento di Giustizia di Trump aveva segretamente ottenuto i documenti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.