closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

Giolo, il principe tatuato

Una barca da pesca è poco distante dal luogo del naufragio e accoglie a bordo gli unici superstiti, un vigoroso, giovane uomo e sua madre. Una volta rientrati in porto, i pescatori non esitano a vendere come schiavi i due naufraghi, spogliati delle collane e degli anelli d’oro che avevano indosso, a certi commercianti spagnoli. Il naufragio della leggera imbarcazione è avvenuto in un braccio di mare esposto ad improvvisi fortunali, tra due isole minori dell’arcipelago delle Filippine, forse nell’autunno del 1687. Dopo molte traversie, nel 1690, i due schiavi passano a William Dampier, il celebre navigatore inglese, che questa...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi