closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Gilles Kepel: «Ora la minaccia è lo jihadismo d’atmosfera»

A vent'anni dall'11 settembre. Intervista a uno dei massimi studiosi dell'Islam politico, autore de «Il ritorno del Profeta», pubblicato da Feltrinelli dove si esamina, alla luce di quanto è avvenuto nello «spazio di senso» del mondo musulmano, il contesto prodotto nell’ultimo anno e mezzo anche a causa della pandemia. «Sconfitte al-Qaeda e l’Isis, oggi giocano un ruolo significativo gli imprenditori della rabbia che postano messaggi di odio sui social indicando così dei possibili bersagli. Ciò che è accaduto lo scorso anno a Samuel Paty, il professore decapitato da un giovane di origine cecena vicino a Parigi perché aveva tenuto una lezione sulle caricature di Maometto»

Lo studioso Gilles Kepel

Lo studioso Gilles Kepel

Gilles Kepel è da decenni uno dei più importanti studiosi dell’Islam politico e del terrorismo jihadista a livello internazionale. Autore di oltre una ventina di opere, la prima, «Le Prophète et le Pharaon» uscì a Parigi già nel 1984, ha appena pubblicato presso Feltrinelli «Il ritorno del Profeta. Perché il destino dell’Occidente si decide in Medio Oriente» (pp. 268, euro 19), un volume dove si esamina, alla luce di quanto è avvenuto nello «spazio di senso» del mondo musulmano, il contesto prodotto nell’ultimo anno e mezzo anche a causa della pandemia. Alla vigilia dell’anniversario dell’11 settembre come si può valutare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.