closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Gibilterra, Madrid allo scontro sul regime fiscale

Spagna-Gran Bretagna. Il ministro degli Esteri García-Margallo interviene sul Wall street Journal: «Pronti al dialogo sulle acque territoriali, ma prima Londra rimuova i blocchi di cemento»

La fregata inglese Westminster arriva nel porto di Gibilterra

La fregata inglese Westminster arriva nel porto di Gibilterra

Per risolvere le tensioni tra Gran Bretagna e Spagna, «il primo passo lo devono fare gli inglesi». Fa la voce grossa il ministro degli Esteri spagnolo José Manuel García-Margallo dalle colonne del Wall street Journal in un articolo intitolato senza tanti giri di parole «dobbiamo parlare di Gibilterra». E in effetti, di cose da dire, il ministro ne ha: innanzitutto fa sapere a Londra che la ripresa del dialogo deve passare attraverso la riparazione del casus belli. Gli inglesi - scrive García-Margallo - devono provvedere alla «necessaria» rimozione dei 70 blocchi di cemento gettati in mare, che stanno all’origine dell’incidente...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.