closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Giavazzi, dubito ergo sum

Nuova Finanza Pubblica. Un bilancio del pubblico e del privato dopo gli ultimi decenni di primazia del mercato

Una crisi pandemica, come tutte le crisi gravi, induce a ripensamenti o perlomeno a dubbi. I nostri assunti diventano meno monolitici, si tende a problematizzare, si mettono a verifica le vecchie convinzioni. Leggendo il professor Francesco Giavazzi sulle pagine del «Corriere della Sera» di lunedì scorso sembra che il dubbio non alberghi in chi sostiene una indefessa adesione alla superiorità del privato all’interno del libero mercato. Quest'ultimo appare un moloch intoccabile, dalle virtù indiscutibili. Altro che fine delle ideologie! Giavazzi, intervenendo a proposito dell’utilizzo del Recovery Found, limita il ruolo dello Stato a un’attività regolatrice, che individui le priorità del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi